Corpi organici
2020, installazione con cotone, collant e semi di erbacce; videoinstallazione, 50x120 cm, supporto ipad,6'53".
Il lavoro prende le mosse dallo stesso progetto di La natura si abita, progetto condotto in un centro antiviolenza di Milano (Cerchi D'Acqua) per donne maltrattate. Vertendo sul concetto di resilienza e di protezione, insieme alle donne del centro, è stato possibile realizzare il lavoro Corpi organici.
Il workshop, durato tre mesi, ha dato vita a tre lavori inerenti alla stessa tematica, di cui quest'ultimo che ha richiesto l'utilizzo di un indumento personale per poter essere realizzato. Alle donne infatti è stato chiesto di portare uno o più collant di uso personale che sarebbero poi serviti a dar forma al nostro "corpo". Un corpo aggrovigliato, deturpato, che nasce  proprio da un vissuto difficile e travagliato. 
Da questi corpi informi, grazie ad un momento precedente di "semina"( semi di erbacce), è stato possibile prendere parte alla trasformazione data dalla vita stessa. I semi, innaffiati per un lungo periodo, sono germogliati, creando un forte contrasto tra il corpo sottostante e la loro stessa energia vitale.
Il video, prendendo parte allo spazio stesso dell'installazione, ha reso evidente il lungo e lento processo di creazione. La ripetitività e la lentezza hanno cercato di sottolineare l'atto meditativo del "seminare" e "riempire" i corpi.

Frame da video.

© 2020 by NM.